FONDAZIONE GIANNI PELLICANI
Info

Venezia, Come stai? Giovani, Base sociale e Mercato del lavoro

Il primo Focus di Ri-Pensare Venezia, partito a novembre 2023, si è posto l’obiettivo di  aprire una finestra su alcune profonde trasformazioni che stanno mutando il volto di Venezia e Mestre. Partendo dall’osservazione che i giovani sono i più colpiti da questi mutamenti. Con il centro storico sempre più polarizzato attorno al turismo e all’università, e una terraferma in cui il settore terziario non è riuscito a riequilibrare il declino della grande industria di Porto Marghera: un quadro nel quale i giovani vedono ridursi sempre più la varietà e qualità delle opportunità occupazionali.

Questi processi determinano un mutamento nella base sociale cittadina. Da un lato agisce la curva demografica, con i nuovi ingressi di cittadini stranieri che non sono più in grado di mitigare i tassi di invecchiamento. Dall’altro lato, fattori contingenti determinano l’esodo di abitanti tra i 25 e i 45 anni, che rappresentano la linfa vitale delle città perché più di altre fasce d’età possono contribuire allo sviluppo sociale, culturale ed economico.

L’effetto è quello di un tessuto urbano impoverito e svuotato di funzioni, dove i giovani trovano sempre meno occasioni di crescita, innescando un circolo vizioso difficile da invertire.

Per inquadrare, approfondire e discutere queste tematiche, per riflettere collettivamente e per progettare scenari di un futuro nel quale i giovani possano tornare a trovare attrattiva e vitale la Città, la Fondazione Pellicani ha lanciato il primo focus di Ri-Pensare Venezia, inizialmente articolatosi in 5 azioni interconnesse.

1. Call aperta

Il punto di partenza è  stato la Call aperta, che ha raccolto le adesioni al Laboratorio partecipato. Tutti gli interessati sono stati invitati a presentare la propria candidatura compilando il form di partecipazione. Il form ha permesso di suggerire argomenti e temi da dibattere durante il Laboratorio e di proporre la presentazione di  interventi e relazioni (ricerche, proposte per la Città, report di esperienze).

2. Strumenti di partecipazione allargata

La partecipazione e l’appello all’intelligenza diffusa costituiscono il cuore di Ri-Pensare Venezia.
Per questo il percorso ha prodotto strumenti utili a modulare diversi livelli di coinvolgimento, allo scopo di raggiungere le più ampie fasce della cittadinanza.
Durante il periodo di avvicinamento al laboratorio, la Fondazione ha rilassciato una serie di insight e schede tematiche, quale contributo e stimolo alla partecipazione attiva da parte dei cittadini.
Attraverso i propri canali di comunicazione online, la Fondazione ha inoltre promosso un Questionario online per raccogliere il feedback e il pensiero dei cittadini sui temi del focus.
I rispondenti al Questionario sono stati più di mille. I feedback  raccolti sono stati poi pubblicati in modo trasparente e, soprattutto, restituiti ai partecipanti al laboratorio e ai relatori del successivo incontro pubblico finale, contribuendo a determinare i contenuti e la direzione dei lavori.

3. Laboratorio partecipato

Momento centrale del percorso è stato il Laboratorio partecipato svoltosi a porte aperte, nell’aula M9 Lab del museo M9, il 13 gennaio 2024 (9.30-13.30) e il 27 gennaio (14.00-18.00).
I partecipanti sono stati oltre 150. In 32 hanno presentato una relazione.

Consulta le sintesi di tutte le relazioni

4. Elaborazione

I contributi e i dati raccolti attraverso il Laboratorio e le pratiche di partecipazione diffusa sono stati analizzati e condivisi sul web. I medesimi contenuti hanno rappresentato la base di discussione per il successivo incontro pubblico che ha concluso la fase di raccolta e analisi.

5. Incontro pubblico

L’Incontro pubblico ha avuto luogo il 2 marzo 2024 all’Auditorium M9. Ha rappresentato il momento conclusivo della fase analitica e al contempo il rilancio della discussione pubblica in vista dei futuri appuntamenti di Ri-Pensare Venezia. L’obiettivo è stato quello di dare vita ad un momento di condivisione con la cittadinanza, contestualmente rilanciando la discussione sui risultati del percorso. Un momento di passaggio dalla fase dell’analisi a quello della proposta.
L’Incontro pubblico ha visto la partecipazione di accademici e specialisti, autorevoli esperti sui temi emersi durante il percorso.

Scarica la locandina dell’evento del 2 marzo

 

.

6. Dall’analisi alla proposta: i Tavoli Tematici

Dopo aver a lungo ragionato e discusso sulla Città che viviamo, il Focus porta ora nel vivo la fase di elaborazione propositiva. La mattina di sabato 11 maggio, a partire dalle ore 10.00 presso il Museo M9, prenderà vita una sessione aperta di lavori dedicata a condividere idee e proposte sulla Città che vogliamo.
6 tavoli tematici che apriranno uno spazio di confronto aperto e inclusivo, volto a un obiettivo chiaro: sintetizzare un set di proposte concrete, corredate da indicatori quantitativi di risultato, da rilanciare e promuovere nel dibattito cittadino.
L’adesione ai tavoli è libera, aperta a tutte le cittadine e a tutti i cittadini interessati fino a esaurimento posti. Per iscriverti, clicca qui

Se vuoi approfondire il percorso di Ri-Pensare Venezia, ti invitiamo a consultare:

– la Presentazione del Focus

– la Call per il Laboratorio partecipato organizzato a Gennaio 2024

– il Primo Insight su calo dei giovani residenti e mercato del lavoro a Venezia

– il Secondo Insight sulla popolazione straniera e il rischio zonizzazione

– il Terzo Insight sulla mappatura del reddito nel territorio comunale

– il Quarto Insight sull’occupazione femminile

– il Quinto Insight sui NEET nel veneziano

– i risultati del Questionario online

– il resoconto della Prima Giornata del Laboratorio partecipato

– il resoconto della Seconda Giornata del Laboratorio partecipato

– La Call per i Tavoli Tematici